faq

  •  

    Chi può aderire al progetto?

    Possono aderire gratuitamente tutte le scuole primarie e secondarie di 1° grado di qualsiasi regione d’Italia. L’adesione avviene attraverso la sottoscrizione di una convenzione con l’Istituto Superiore di Sanità.

    Un insegnante può richiedere l’iscrizione di una scuola?

    Un insegnante può sicuramente proporre alla propria scuola l’adesione al progetto secondo l’iter interno previsto, ma l’iscrizione si formalizza solo attraverso la sottoscrizione di una convenzione tra la scuola e l’Istituto Superiore di Sanità che deve essere firmata dal Dirigente Scolastico.

    Un genitore può richiedere l’iscrizione di una scuola?

    Un genitore può sicuramente proporre alla propria scuola l’adesione al progetto secondo seguire l’iter interno previsto, ma l’iscrizione si formalizza solo attraverso la sottoscrizione di una convenzione tra la scuola e l’Istituto Superiore di Sanità che deve essere firmata dal Dirigente Scolastico.

    Chi è già stato iscritto alle precedenti edizioni del progetto MaestraNatura è automaticamente iscritto?

    Purtroppo no. A seguito dell’entrata in vigore del nuovo GDPR – General Data Protection Regulation (Regolamento Europeo 2016/679), tutti i dati personali acquisiti durante il periodo di sperimentazione del progetto, dal 2013 al 2017, sono stati cancellati. E’ stato altresì necessario modificare il processo di accreditamento degli insegnanti che, a partire dall’a.s. 2018-2019, devono essere indicati dalle scuole di appartenenza e non potranno più iscriversi in autonomia. Anche le credenziali di accesso di alunni e genitori iscritti alle precedenti edizioni del progetto non sono più valide.

    E’ possibile accedere alla piattaforma se la propria scuola non aderisce al progetto?

    Purtroppo no. L’entrata in vigore del nuovo GDPR – General Data Protection Regulation (Regolamento Europeo 2016/679) ha modificato il sistema di gestione dei dati, per cui non è più possibile avere un account sulla piattaforma se la propria scuola non ha sottoscritto la convenzione con l’Istituto Superiore di Sanità. Nel caso di alunni e genitori l’accesso alla piattaforma è ulteriormente correlato alla partecipazione della classe al progetto.

    Se l’insegnante viene trasferito di scuola la sua login è ancora valida?

    Sì. Se un insegnante è stato accreditato sulla piattaforma attraverso la nuova procedura le sue credenziali di accesso restano valide anche se si trasferisce in un’altra scuola, tuttavia, per utilizzare i moduli didattici nella nuova classe dovrà verificare che la scuola sia iscritta al progetto MaestraNatura, ovvero abbia firmato la convenzione con l’Istituto Superiore di Sanità. Le credenziali di accesso scadono automaticamente dopo 3 anni di non utilizzo. E’ possibile richiedere la chiusura anticipata dell’account scrivendo all’indirizzo infomaestranatura[chiocciola]iss.it

    Se l’alunno si trasferisce di scuola o di classe la sua login è ancora valida?

    Sì. Se un alunno è accreditato sulla piattaforma attraverso la nuova procedura le sue credenziali di accesso restano valide anche se si trasferisce in un’altra scuola o in un’altra classe ma restano “congelate” se la nuova classe non partecipa al progetto. Le credenziali di accesso scadono automaticamente al termine presunto del primo ciclo scolastico. E’ possibile richiedere la chiusura anticipata dell’account scrivendo all’indirizzo assistenza[chiocciola]maestranatura.org. Le credenziali di accesso del genitore scadono contestualmente a quelle dell’alunno.

    A chi è rivolto il progetto?

    La piattaforma MaestraNatura è progettata per sostituire la sezione del libro di testo dedicata all’educazione alla salute con contenuti interattivi molto apprezzati dagli studenti e dagli insegnanti. Per l’a.s. 2018-2019 la piattaforma contiene due percorsi didattici: uno consigliato per la classe V della scuola primaria e l’altro per la classe II della scuola secondaria di 1° grado con contenuti di educazione alimentare.

    Se ho una classe diversa da quelle indicate cosa posso fare?

    Al momento sono in sperimentazione altri due percorsi: uno dedicato alla riduzione degli sprechi alimentari rivolto alla classe I della scuola secondaria di 1° e uno dedicato alla prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare rivolto alla classe III della scuola secondari di 1° grado. La partecipazione a questi percorsi è ristretta ad un numero limitato di classi in quanto i tratta di un percorso sperimentale mirato alla definizione e collaudo di moduli nuovi. Ciò richiede uno stretto coordinamento fra insegnanti e ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la responsabile del progetto, dott.ssa Beatrice Scazzocchio – beatrice.scazzocchio[chiocciola]iss.it

    Quali insegnanti possono partecipare al progetto?

    La piattaforma MaestraNatura contiene moduli tematici normalmente proposti dall’insegnante di scienze ma spesso anche dall’insegnante di tecnologia, in alcuni casi dall’insegnante di educazione fisica, di storia e talvolta perfino dagli insegnanti di religione. In generale, il percorso didattico supporta pienamente l’insegnante e può essere erogato anche da coloro che non hanno una specifica conoscenza tecnica dell’argomento.

    Cosa succede se non si termina il modulo didattico iniziato?

    Se non si termina il percorso avviato con la classe non c’è nessuna sanzione o penalità, l’unica cosa da tenere in considerazione è che il progetto MaestraNatura persegue finalità di ricerca per cui l’interruzione di un percorso, oltre a non valorizzare il lavoro svolto fino a quel momento dalla classe, non permette di trasferire al progetto dati utili per arricchire il panel di osservazioni.